Regione Friuli Venezia-Giulia Regione Friuli Venezia-Giulia Provincia di Gorizia Comune di Gorizia Parco Culturale Fondazione Cassa di Risparmio Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleropei

Autori e ospiti, note biografiche

William Dello Russo

Giovane storico dell’arte, ha curato diverse pubblicazioni a carattere
storico-artistico. Tra le principali: Botticelli e il suo tempo (Electa, di C.
Acidini Luchinat), Cani nell'arte (Sassi Editore, con S. Zuffi), Gatti nell’arte (Sassi Editore, con S. Zuffi), Bruegel (Mondadori), Bosch (Mondadori, 2008), Gemäldegalerie Berlino (Electa) e il recentissimo volume Il nudo (Mondadori Electa, 2010).

Dalla perfezione dei Kouroi greci, personificazione scolpita dell'ideale di bellezza (e bontà) del mondo classico, fino alle avanguardie storiche o alle performance di Vanessa Beecroft, il nudo nella storia dell'arte ha sempre assunto le forme dell'epoca in cui viene rappresentato.


Dal canone greco, appunto, in cui la nudità era sinonimo di bellezza e purezza, ai periodi di censura, ricordando la Controriforma che coprì le pudenda dipinte da Michelangelo nella Cappella Sistina, passando per gli scandali dell'Ottocento francese, con i nudi sfacciati di Manet o Courbet, la rappresentazione del nudo si è evoluta attraverso i secoli nell'iconografia (a volte sacra a volte profana) e nei significati profondi.
 Il nudo di Dello Russo è un viaggio all'interno dell' universo simbolico e culturale in cui il corpo umano è stato rappresentato.